Università di Modena e Reggio Emilia

 

In evidenza:

Ti trovi qui: Home » Aree di Ricerca

Aree di Ricerca

L'obiettivo della scuola di Dottorato è quello incrementare le conoscenze specialistiche prevalentemente nel campo ingegneristico. L'utilizzo delle più avanzate ed aggiornate metodologie di calcolo numerico, sperimentale ed analitico favorirà l'inserimento in importanti realtà industriali sia nel campo della ricerca e sviluppo sia nel campo progettuale.
Queste previsioni positive sono avallate dal fatto che i dottorandi che hanno conseguito il titolo di dottore sono state assunte con notevole facilità da industrie del territorio, le quali si mostrano particolarmente ricettive ad assumere persone che hanno conseguito un elevato livello di preparazione tecnica.
La variegata presenza industriale territoriale che spazia da industrie nel campo tessile, ceramico, biomedicale , oleodinamico e motoristico ha già saputo apprezzare le conoscenze interdisciplinari dei dottorati presso la facoltà di Ingegneria di Modena.
La particolare vivacità tecnico-industriale del territorio richiede anche l'inserimento professionale di personale specializzato nel campo brevettuale e più in generale giuridico per salvaguardare le proprietà intellettuale dei progetti.

 

Diritto Privato e Commerciale: contratti e proprietà industriale

Descrizione
Il dottorato è finalizzato all'analisi ed all'approfondimento dei principali istituti di diritto privato attinenti alla realtà socio-economica di impresa.
In modo particolare le tematiche che verranno approfondite analizzeranno il fenomeno impresa sotto il profilo delle attività produttive, delle relazioni commerciali, industriali e finanziarie.
Le tematiche del Corso riguarderanno essenzialmente profili relativi al diritto privato patrimoniale (obbligazioni, contratti, responsabilità civile) ed al diritto commerciale d'impresa ("nuovo" diritto societario, diritto bancario, diritto dei mercati finanziari, diritto della concorrenza).
Un'attenzione particolare verrà dedicata, pertanto, agli istituti volti a disciplinare l'esercizio dell'impresa, specie quella in forma societaria, comprendendone i profili relativi all'attività, al momento organizzativo e patrimoniale, agli strumenti di azione contrattuali e non contrattuali, nonché alle principali tematiche in materia di diritto cartolare e dei valori mobiliari, di tutela della proprietà industriale, di diritto della concorrenza e diritto del commercio internazionale.

Responsabile
Montanari   Massimo
 

Metodi di Simulazione e Progettazione Meccanica

Descrizione
Il percorso formativo in Metodi di Simulazione e Progettazione Meccanica si prefigge di perfezionare le conoscenze relative ai principi di base della progettazione meccanica con risvolti termico-energetici, e con caratterizzazione strutturale-tecnologica, in piena sintonia con le tematiche presentate nell?ambito del laboratorio HiMech.
La scuola di Dottorato intende formare un dottore con forti conoscenze specialistiche nel campo della progettazione meccanica avanzata, con padronanza delle metodologie numeriche, sperimentali ed analitiche di supporto alla progettazione specialistica.
Questo risultato viene conseguito tramite la frequentazione da parte dei dottorandi a strutture universitarie con tradizione consolidata nel campo della modellazione numerica, sia termofluidodinamica sia strutturale, tramite l'impiego di apparecchiature sperimentali di misure termiche, fluidiche, e tensionali, ed infine tramite la frequentazione di corsi specifici nel campo analitico, con particolare riguardo per le equazioni funzionali e vari tipi di trasformate di interesse applicativo.
I dottorandi si gioveranno anche del contatto con realtà industriali ad elevato livello tecnologico, delle quali è ricco il territorio modenese.

Responsabile
Andrisano   Oreste
 

Progettazione di materiali ad alte prestazioni

Descrizione
Il percorso formativo in Progettazione di materiali ad alte prestazioni riguarda la progettazione e l'impiego ingegneristico di materiali metallici e non, con particolare riferimento al campo automotive.
Grande importanza verrà posta sui processi produttivi difficilmente trattabili di materiali metallici, quali ad esempio il processo di saldatura del titanio.
Si studierà parallelamente la possibilità d'impiego di materiali polimerici alternativi ai metalli per particolari applicazioni strutturali.
La disponibilità di laboratori nel campus universitario e presso importanti realtà industriali del territorio permetterà di formare un dottore con avanzate conoscenze sperimentali, adatto quindi a soddisfare le esigenze di ricerca delle industrie regionali ad elevato know-how tecnologico.
Le conoscenze teoriche e numeriche affiancheranno le potenzialità sperimentali,in modo da completare la personalità scientifica del dottorando, e quindi favorire la sua rapida integrazione nel mondo industriale od universitario.

 
Responsabile
Poli   Giorgio
 

Tecniche e Tecnologie del Veicolo

Descrizione
Il percorso formativo in Tecniche e Tecnologie del Veicolo si accomuna al laboratorio regionale HiMech, finalizzato allo sviluppo di soluzioni innovative nel campo automotive.
Particolare attenzione viene destinata alle due grandi aree che costituiscono il veicolo, la motoristica e la telaistica.
Nel campo motoristico le tematiche principali riguardano il calcolo termodinamico e strutturale di componenti, quali la testata, dove l?interazione tra i due aspetti termico e strutturale risulta obbligata.
Nel campo telaistico spiccano simulazioni della rigidezza del telaio, modellazioni delle sospensioni, e interpretazioni del comportamento su strada.
Si associa a questi temi lo sviluppo di modelli dinamici.
La Facoltà di Ingegneria è direttamente coinvolta in una serie di cooperazioni tecnico-scientifiche con industrie leader del territorio, che hanno fecondato la nascita una tradizione veicolistica all'interno dell'Ateneo.
I temi sopraelencati traggono infatti vantaggio e stimolo dal rapporto con industrie leader del territorio, a contatto con le quali il dottorando potrà impadronirsi di strumenti software non solo scientificamente stimolanti ma anche tecnicamente efficaci.
Una ulteriore sorgente di stimoli proviene dalla Formula Student, alla quale la Facoltà di Ingegneria, sede di Modena,ha partecipato attivamente in due edizioni, conseguendo buoni risultati.
I dottorandi potranno contribuire al progetto del veicolo che parteciperà alla prossima competizione.

Responsabile
Barozzi    Giovanni Sebastiano
 
 

© 2022 Unimore - Servizi Web - Privacy -

High Mechanics and Automotive Design & Technology - Tel: +39 059 2056111 - Fax: +39 059 2056126